Il carrello è vuoto

Galline con il maglione

14 Dic | knitting |

Se non sono strane non le vogliamo… che cosa ne dite di quest’idea di tricottare dei maglioncini per tenere al caldo le galline durante i freddi mesi invernali?

In Inghilterra, precisamente in Cornovaglia, due appassionate di tricot si sono date come missione quella di confezionare a maglia dei piccoli maglioncini colorati destinati alle loro galline sfuggite all’allevamento industriale in batteria.

L'idea è venuta a Nicola Congdon, inglese di 25 anni, che possiede 60 galline, delle quali circa la metà provengono da allevamenti in batteria. Questo fa sì che le galline, abituate a vivere al chiuso nelle gabbie, siano prive di buona parte del piumaggio che costituisce la protezione naturale, e dunque fanno fatica a sopravvivere durante l'inverno. Si tratta di galline destinate alla produzione intensiva di uova, che, nel caso in cui non siano sufficientemente produttive, poiché non possono essere macellate per mangiarne la carne, vengono semplicemente abbattute in quanto inutili. L'idea di proteggerle dal freddo con deliziosi maglioncini variopinti è venuta a Nicole proprio pensando alle galline provenienti dagli allevamenti intensivi ...
Quest'idea è stata apprezzata (non soltanto dalle galline) ma anche da altri proprietari di pollai che commissionano a Nicole e a sua madre Ann i golfini per le loro gallinelle. Gli ordinativi provengono da tutto il mondo, a dimostrazione che ovunque ci sono organizzazioni che si preoccupano di ospitare queste povere galline che vengono "pensionate" dopo la loro vita produttiva.
Un modo inusuale per guadagnare? Ebbene no, i proventi di questa attività vengono devoluti a un orfanotrofio in Africa.
Una storia all'insegna della semplicità e del calore umano...

...Una storia che ricorda il caso della Penguin Foundation sulla Phillip Island, che salva i pinguini nani d'Australia in riabilitazione... anche tenendoli al caldo in golfini deliziosi lavorati a maglia.

Lavora con noi